CLAIRY: LA PERFETTA SINERGIA TRA DESIGN, TECNOLOGIA E NATURA

By |2019-04-09T20:02:41+02:00Gennaio 20th, 2018|Archivio, Design, Numero 3|0 Comments

IL VASO SMART CHE PURIFICA GLI AMBIENTI INDOOR

Scritto da Giulia Zandò. Editing di Federica Bertozzi. Immagini di proprietà di Clairy.

“Io sono me più il mio ambiente. Se non preservo quest’ultimo, non preservo allora nemmeno me stesso.” (José Ortega y Gasset)

Nonostante questo pensiero coniato dal noto filosofo spagnolo risalga alla prima metà del XX secolo, continua ad avere una sua valenza contemporanea.

Il saggista iberico, infatti, pone una particolare attenzione sulla tutela dell’ambiente e -per esteso- anche sulla condizione dell’aria che respiriamo. La qualità dell’aria è da considerarsi sia per quanto riguarda gli spazi aperti che per quella degli spazi chiusi che inevitabilmente influisce sulla nostra salute. L’impegno costante delle autorità per migliorare le condizioni dell’aria nei centri abitati è supportato da quello individuale dei privati cittadini che dimostrano il loro impegno personale adottando piccoli accorgimenti nella vita di tutti i giorni.

Quando si parla di lotta alla contaminazione dell’aria viene naturale pensare agli sforzi per la riduzione della CO2 da parte di autovetture e di impianti manifatturieri. Tuttavia, questa sfida per miglioramento delle condizioni ambientali dovrebbe essere protratta anche negli spazi indoor.

Gli ambienti chiusi nei quali si trascorre la maggior parte del tempo, hanno infatti un grande influsso sul benessere degli utenti che li vivono. Persino il Ministero della Salute riconosce l’importanza, e al contempo la pericolosità, dell’inquinamento indoor definendolo come: “la presenza nell’aria di ambienti confinati di contaminanti fisici, chimici e biologici non presenti naturalmente nell’aria esterna di sistemi ecologici di elevata qualità.”

Recentemente anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha trattato il tema dell’inquinamento indoor annoverandolo come una delle minacce più pericolose per la nostra salute.

La volontà di sensibilizzare le persone a un’etica ecologica e di arginare il problema dell’inquinamento indoor è il principale obiettivo dei designer industriali Alessio D’Andrea e Vincenzo Vitiello, e del business man del gruppo, il friulano Paolo Ganis. Questi tre giovani imprenditori italiani sono uniti non solo da un ideale comune, ma anche da una partnership professionale concretizzatasi nell’azienda americana Clairy.  

L’idea di puntare sulla semplicità di prodotti riconoscibili per reinterpretarli in chiave moderna è stata il punto di partenza del trio. Combinando diversi tipi piante ad un sistema in linea con le più avanzate tecniche di automazione, Clairy ha progettato un vaso smart all’avanguardia che funge da purificatore per ambienti. Il prototipo del vaso è stato quindi presentato durante il Consumer Electronics Show (CES) di Las Vegas nel 2016 vincendo un prestigioso premio che ne ha decretato il successo e accelerato la produzione.

Clairy è un prodotto quasi interamente realizzato in ceramica da artigiani specializzati nel distretto di Nove nel vicentino. Il sistema di filtraggio alla base della struttura sfrutta il principio di fitodepurazione messo in atto dalle piante. Queste ultime, infatti, per loro natura, attraverso l’azione combinata di microrganismi nel terreno associati all’apparato radicale del vegetale, sono atte a diminuire gli agenti inquinanti presenti nell’aria, nell’acqua e nel suolo.

L’impianto di Clairy si compone di un nucleo tecnologico, che amplifica le proprietà depurative delle piante aumentando il flusso d’aria e convertendo le sostanze nocive degli ambienti in nutrimento per la pianta stessa.

Clairy è dotato di un’applicazione collegata a dei sensori che registrano la qualità dell’aria, la temperatura e l’umidità degli spazi chiusi. Grazie a questa tecnologia, in grado di connettersi tramite Wi-Fi a dispositivi come pc, smartphone e tablet, ogni fruitore può tenere sotto controllo suddetti parametri in tempo reale. L’applicazione non si limita a un’azione di monitoraggio, ma contiene al suo interno un vero e proprio erbario con schede di approfondimento che trattano singolarmente ogni tipo di pianta.

A tal proposito le piante selezionate per ornare i vasi Clairy sono state scelte per le loro speciali e intrinseche proprietà di purificazione, mentre il loro verde brillante viene risaltato dalla palette di colori scelti per i sei modelli al momento disponibili; quelli dalle tinte pastello, per i Clairy Regular, e quelli satinati, per i Clairy Premium. Al contempo il nuovo treppiede in legno su cui appoggiare il vaso si sposa perfettamente con la ceramica, impreziosendolo ed esaltando ogni suo aspetto.

L’attenzione artigianale per i dettagli costitutivi, unita alla accattivante gamma di colorazione, restituisce un’immediata percezione della qualità del prodotto.La ricercatezza delle forme rende Clairy un ottimo complemento d’arredo adatto tanto all’ambiente lavortivo quanto a quello domestico. Allo stesso tempo il particolare assemblaggio a incastro senza utilizzo di colle rende questo vaso riciclabile in ogni sua parte.

In uno spazio indoor la pianta non è più percepita come un oggetto ornamentale fine a se stesso. La sua funzione viene traslata, tanto da divenire un filtro naturale per l’aria e Clairy, dispositivo intelligente per il benessere quotidiano, è il fautore di questo cambiamento. Natura, tecnologia, e soprattutto design made in Italy dialogano e si completano in un prodotto ibrido dalla forte identità.

SITO: Clairy.com

This website uses cookies and third party services. Ok
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: